Predazzo, alleanze in corso per il ballottaggio tra Maria Bosin e Renato Dellagiacoma

Da il 19 maggio 2010

maria bosin renato dellagiacoma predazzo Predazzo, alleanze in corso per il ballottaggio tra Maria Bosin e Renato Dellagiacoma PREDAZZO – Non si è ancora entrati nel vivo delle grandi manovre, in vista della seconda, decisiva tornata elettorale del 30 maggio a Predazzo, ma già lunedì sera ci sono stati i primi incontri per alcune liste di candidati, dopo il risultato di domenica scorsa che ha portato al ballottaggio Maria Bosin e Renato Dellagiacoma . Questione di giorni e sugli apparentamenti ne sapremo sicuramente di più. Intanto i primi commenti sono improntati alla prudenza e ad una fase di attesa, dedicata soprattutto ad una accurata analisi del voto ed a quelle che sono state le preferenze degli elettori. Particolarmente soddisfatta del risultato di domenica scorsa Maria Bosin, il cadidato sindaco più votato in assoluto, con oltre il 34% dei consensi. «Un dato» dice «per un verso che va oltre ogni più rosea aspettativa. Tutto da vedere comunque il discorso del ballottaggio, in vista del quale dovremo verificare prima le prospettive al nostro interno e quindi confrontarci con le proposte delle altre liste. La débacle del sindaco uscente? Confesso che non capisco da che cosa sia stata determinata. Per molti aspetti comunque è stata sorprendente». «Un risultato ottimo per noi» sottolinea Renato Dellagiacoma. «Lo auspicavamo alla vigilia ma non era per nulla scontato. Mi ha colpito il risultato del sindaco Longo. Evidentemente senza i suoi assessori si è trovato in difficoltà su molti problemi. Adesso? Personalmente sono pronto ad incontrare tutti i rappresentanti delle tre liste escluse dal ballottaggio. Poi decideremo quale strada seguire. Si riparte praticamente da zero». Chiaramente deluso il sindaco uscente Silvano Longo , anche se cerca di prendere le cose con filosofia. «I numeri sono chiari e le scelte degli elettori vanno rispettate. Forse abbiamo pagato più di altri una eccessiva frammentazione e forse è stata affrettata l’idea di mettere in campo tre liste. Tutti in ogni caso hanno fatto la loro parte. Adesso bisognerà trovarci e ragionare, Una alleanza con Maria Bosin? Credo sia del tutto prematuro parlarne ora. Un discorso aperto. Ci ritroveremo e ne discuteremo». Ampiamente soddisfatto del risultato raggiunto Marco Felicetti , alla guida di una lista di sinistra, tornata sull’agone politico dopo che, sei anni fa, aveva deciso di lasciare la scena. «Su questo voto, credo di poter esprimere due tipi di valutazioni: indubbiamente Maria Bosin è uscita premiata dagli elettori e l’amministrazione uscente ha tenuto, quanto meno in termini di assessori, mentre, per la passata legislatura, c’è stata una attribuzione di responsabilità più al sindaco che alla giunta. C’è, a mio avviso, da segnalare anche la scarsa partecipazione al voto. È vero che nel 2004 la percentuale di votanti era stata leggermente inferiore, ma allora mancava la sinistra. Domenica non ha votato un cittadino su quattro e la cosa per me è preoccupante. Per il ballottagio? Sentiremo, con molta serenità, tutte le altre liste, confrontandoci soprattutto sulle proposte programmatiche. Se c’è condivisione, potranno scaturire degli scenari interessanti. Senza pregiudizi, ma anche senza firmare assegni in bianco». Infine Fabio Pizzi , della lista dei giovani. «Il nostro messaggio evidentemente non è stato capito. Eravamo nuovi e questo ci ha penalizzati. Ma non molliamo. Questo è solo l’inizio. Continueremo a lavorare come abbiamo fatto in questi anni».

  • MARIO FELICETTI

Questo articolo è già stato letto 1879 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi