Predazzo rende omaggio ad Alcide De Gasperi

Da il 3 luglio 2014
predazzo omaggio a degasperi

Questo articolo è già stato letto 69753 volte!

Nel 60° anniversario della sua morte, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Predazzo, in collaborazione con il Gruppo Fotoamatori, rendono omaggio ad una figura di primissimo piano nella politica italiana ed europea del primo dopoguerra.

Ricordiamo che la mamma di Alcide De Gasperi era di Predazzo.

La mostra fotografica sarà inaugurata domani 4 luglio ad ore 17.00 presso la Sala Rosa del Municipio di Predazzo e rimmarrà aperta fino al 20 luglio con orario 17.00/19.00 e 20.30/22.00

Alcide De Gasperi (3 aprile 1881 –, 19 agosto 1954) è stato un politico italiano. Prima esponente del Partito Popolare Italiano e poi fondatore della  Democrazia Cristiana con il suo scritto Le idee ricostruttive della Democrazia Cristiana, è stato il primo Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana. Viene oggi considerato come uno dei padri della Repubblica e, insieme al francese Robert Schuman, al tedesco Konrad Adenauer e all’italiano Altiero Spinelli, dell’Unione Europea.

Biografiatrans Predazzo rende omaggio ad Alcide De Gasperi

De Gasperi nacque in una famiglia povera: infatti i suoi genitori dovettero chiedere un sussidio allo stato per farlo studiare. Era il primo dei quattro figli di Maria Morandini, nata a Predazzo, ed Amedeo De Gasperi. Dopo di lui nacquero Mario, che fu sacerdote, Marcella ed Augusto.

Il periodo austroungarico    (leggi tutto)

predazzo omaggio a degasperi Predazzo rende omaggio ad Alcide De Gasperi

 Predazzo è particolarmente onorato di poter ospitare questa iniziativa, avendo dato i natali alla madre Maria Morandini, alla quale è tra l’altro intitolata la locale scuola elementare. Di Alcide De Gasperi si è parlato a lungo nel 2011, quando è stato celebrato il 130° anno dalla sua nascita (il 3 aprile 1881), con una settimana celebrativa a Trento, e una memorabile manifestazione in questo paese, il 13 marzo, promossa dalla Fondazione Trentina, in collaborazione con il Comune.

Convegno Degasperi Predazzo 13 marzo 2011  predazzoblog Predazzo rende omaggio ad Alcide De Gasperi

Una sala consiliare gremita ha seguito allora le relazioni di quattro autorevoli studiosi, il prof. Beppe Zorzi, il prof. Andrea Favaro, docente di filosofia del diritto a Venezia, Francesco Ghia, ricercatore di Filosofia morale presso l’Università di Trentot, e Giovanni Grandi, presidente dell’Istituto Jacques Maritain di Trieste. (Vedi articolo con registrazione audio)

Due anni fa si è parlato soprattutto del pensiero degasperiano in tema di autonomia, identità, bene comune, del basso livello morale della vita pubblica e privata che tanto assillava lo statista, pur nella convinzione che non bisogna perdere mai la speranza e la fiducia, sentimenti che per altro oggi è molto difficile riuscire a conservare.

“In questo paese” disse De Gasperi nel suo famoso discorso del 31 agosto 1952 proprio a Predazzo, davanti ad una folla enorme che riempiva la piazza centrale (come documentano numerose fotografie) “ho cominciato ad occuparmi dei lavoratori più poveri, erano i segantini che allora protraevano la loro giornata con le lampade a petrolio fin dentro la notte”. E ancora “Bisogna lavorare per questo popolo, perchè abbia quello che è necessario, soprattutto perché non perda la Fede negli uomini”.

Una vicinanza assoluta ai problemi della gente, la sensazione di fare sempre troppo poco, in un’epoca difficile, con due guerre alle spalle e tanti momenti di miseria.  Identità, autonomia, bene comune sono alcuni dei concetti di fondo che hanno sempre ispirato il suo pensiero e la sua azione politica. Mario Felicetti

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi