La Salute in Provincia e nei territori secondo il PD

Da il 25 agosto 2014
borgonovo re

Questo articolo è già stato letto 50009 volte!

Crescono iniziative e dibattiti in tutta la provincia di Trento per salvare i piccoli ospedali. Anche le valli di Fiemme e di Fassa si stanno mobilitando per tutelare l’Ospedale di Fiemme con una raccolta firme (vedi articolo).

Su richiesta del Coordinatore PD Fiemme e Fassa, Luca Donazzolo, pubblichiamo le linee guida che il partito intende portare avanti:
L’Assemblea Provinciale del Partito Democratico del Trentino ha approvato, qualche settimana fa, le linee fondamentali relative al programma sulla salute provinciale. All’unanimità sono stati approvati tre punti, tra i quali la definizione di una rete ospedaliera trentina “secondo principi di appropriatezza, di sicurezza e di sostenibilità”.  È chiaro che il diritto alla tutela della salute risponde a criteri di universalità ed in quanto tale spetta ad ogni cittadino, a prescindere dalla sua collocazione geografica o dal suo riferimento territoriale; ma è altrettanto evidente che non esiste un diritto a disporre dei servizi sotto le finestre di casa.
Il faro dell’agire politico del Partito Democratico è garantire il più ampio numero di risposte possibili alla domanda di salute in tutto il territorio provinciale, secondo principi di qualità, efficacia, efficienza e adeguatezza.Per questo siamo consapevoli del fatto che è giunto il momento per tutti di confrontarsi e di individuare “i servizi fondamentali che caratterizzano l’ospedale, le specializzazioni e le eccellenze presenti in ciascun presidio ospedaliero a servizio di tutti i cittadini”. E ciò in un’ottica che coinvolga “tutti i cittadini” perché gli ospedali presenti nei nostri territori sono al servizio di tutta la popolazione.Dati questi criteri, siamo in positiva attesa del Piano provinciale da parte dell’Assessorato competente, all’interno del quale verranno delineate le politiche per la salute dei prossimi anni. Non condividiamo le preoccupazioni di alcune istituzioni ed esponenti politici locali e siamo certi che la Giunta provinciale e l’Assessora Donata Borgonovo Re sapranno proseguire nella linea del confronto, come finora fatto, con tutti gli attori e con tutti i territori, nella convinzione che una politica di coinvolgimento e comunicazione sarà in grado di dimostrare l’infondatezza di una difesa aprioristica e acritica dell’esistente.

Alla luce di queste considerazioni, da coordinatori dei territori in cui sono presenti ospedali periferici, condividiamo l’operato svolto dal Partito e dall’Assessorato provinciale, in particolare l’attenzione posta ai bisogni generali del cittadino, ovunque esso viva, nella ricerca di risposte adeguate al bisogno di salute della collettività trentina.

Giacomo Pasquazzo – Coordinatore PD Valsugana e Tesino
Luca Donazzolo – Coordinatore PD Fiemme e Fassa
Fabrizio Paternoster – Coordinatore PD Val di Non
Ennio Colò – Coordinatore PD Giudicarie
Tiziana Betta – Coordinatrice PD Alto Garda e Ledro

ospedale fiemme cavalese La Salute in Provincia e nei territori secondo il PD

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi