Sono 25 gli orsi in Trentino

Da il 26 gennaio 2010

orso Sono 25 gli orsi in TrentinoÈ una popolazione sostanzialmente stabile quella degli orsi trentini, censita attraverso il monitoraggio genetico anche nel corso del 2009. In attesa dell’analisi di una ventina di campioni di fine anno, che potrebbero modificare i dati, 24 orsi figli del progetto Life erano sicuramente presenti nel Trentino prima dello scorso Natale, mentre fra il Primiero, la Valle di San Lucano e le Vette Feltrine c’è sempre «M5», l’orso radiocollarato giunto dall’Est, che durante l’inverno è stato anche filmato nei pressi della sua tana. Ventiquattro orsi In tutto, quindi, sono 25 gli esemplari di cui è stata trovata traccia genetica, e restano 24, come nel 2008 (erano allora 27, ma 3 erano morti nel corso dell’anno), a comporre il gruppo al quale è affidata la continuità della specie sulle Alpi orientali.Un gruppo fatto di fondatori portati dalla Slovenia (ormai pochi) e soprattutto dei loro discendenti. I «trentini» e gli altri La situazione a metà dicembre rivelava che 21 esemplari erano stati identificati entro i confini del Trentino, uno sia in Lombardia, sia in Trentino («JJ5» – l’orso che nel maggio 2008 era arrivato nel Bergamasco, sulle Orobie, e da dove ha ormai fatto ritorno) e tre fuori dal Trentino. Due sono orsi che hanno girovagato nel vicino Alto Adige («MJ2G1» nella zona del Passo Palade e «DG2» nell’area di Mezzaselva), il terzo è «KJ2G2», che da quasi due anni è ad est dell’Adige ed ha frequentato per molti mesi l’altopiano di Asiago, spostandosi a Longarone, Auronzo di Cadore e infine in Austria, nel Tirolo orientale. Tre nuovi cuccioli I cuccioli accertati nati nel corso del 2009, a metà dicembre del scorso risultavano essere in tutto tre: uno è figlio di MJ2 e Gasper, gli altri due orsetti sono nati da DJ3 e Gasper. Un altro orso giovane, che era stato avvistato ma del quale mancava la «prova» genetica, è figlio di DJ3 e Gasper ed è probabilmente nato nel 2007. Chi manca all’appello Stando sempre ai dati aggiornati a metà dicembre (che potrebbero essere superati dai nuovi campioni), di 5 orsi che erano presenti nel 2008, tre maschi e due femmine, non sono più stati trovati segni certi. Uno di questi è Joze, liberato fra i monti del Brenta il 22 maggio del Duemila, maschio fondatore che si era egregiamente riprodotto in sei annate con sette femmine diverse dando alla luce 19 piccoli. Gli unici fondatori sloveni rimasti sono dunque una femmina e un maschio, Daniza e Gasper. Prima di Natale non risultavano «tracce certe», inoltre, degli orsi BJ1 (femmina), M1 (maschio), F4 (Femmina) e MJ5 (maschio). Due assenti «tornati» e due no Nel 2008 non erano stata accertata la presenza di «M6» (il cucciolo del 2007 di cui si è detto) e della femmina DG3, presente dal 2006. Quest’ultima e M6 risultano ora presenti. Del maschio DJ1G1, accertato nel 2007, non è stata provata la presenza nel 2008 e neppure nel 2009, così come l’orsa DJ3G1, che era presente nel 2007 ed è ora mancante. Il cucciolo incerto Nel Brenta meridionale è stato avvistato un cucciolo che non rientra nel conteggio, e che potrebbe sommarsi ai 3 nuovi nati del 2009. Il bilancio Prima di Natale, sulla base dei risultati del monitoraggio genetico e delle variabili in campo, la popolazione di orsi era stimata fra un minimo certo di 25 esemplari e un massimo teoricamente possibile di 30.

Questo articolo è già stato letto 2419 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi