Tragedia a Lampedusa, a fuoco un barcone con 500 persone – video

Da il 3 ottobre 2013
Tragedia a Lampedusa 3.10.2013

Una nuova tragedia del mare. Un barcone con centinaia di migranti provenienti dalla regine subsahariana, è naufragato stamani lungo le coste di Lampedusa nella zona dell’Isola dei Conigli. Il naufragio a causa di un fuoco appiccato dagli stessi migranti per segnalare la propria presenza in mare, degenerato poi in un incendio che ha generato il panico e spinto tutti i migranti a gettarsi in mare. Sulla barca c’erano circa 500 persone.

Per ora sarebbero 82 i cadaveri recuperati dalla Guardia Costiera, tra questi anche una donna incinta e due bambini, ma potrebbero sarebbero molti di più secondo le testimonianze dei soccorritori. 250 persone circa mancano all’appello.

Le motovedette, mezzi aerei, ma anche molte barche dei privati, sono al lavoro per salvare più persone possibile, ancora vive, in mare. Per ora sono state recuperate 170 persone, tra loro 20 donne e 4 bambini. Drammatico il commento del sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, che ha riportato le testimonianze dei soccorritori: “una tragedia immane, il mare è pieno di morti”.

Giusi Nicolini ha dichiarato anche che “è stato arrestato lo scafista, un tunisino” e ribadito che “dai racconti dei sopravvissuti l’incendio sarebbe scoppiato perchè a bordo del barcone perchè erano stati accesi dei fuochi per richiamare l’attenzione delle motovedette. Tre motovedette sarebbero anche passate vicino al barcone senza prestare soccorsi. A un certo punto è scoppiato l’incendio probabilmente a causa delle perdite del carburante. La barca si è ribaltata”.

Tragedia a Lampedusa 3.10.2013 Tragedia a Lampedusa, a fuoco un barcone con 500 persone   video

Il video dei soccorsi nella notte

Vergogna! Papa Francesco sulla tragedia di Lampedusa

Questo articolo è già stato letto 32273 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi