Ziano di Fiemme, inaugurato l’asilo nido ecosostenibile.

Da il 21 gennaio 2010

zianoG Ziano di Fiemme, inaugurato l’asilo nido ecosostenibile.ZIANO DI FIEMME – Un edificio lineare, compatto nelle sue forme architettoniche, luminoso, antisismico, composto da materiali naturali, all’insegna della massima ecosostenibilità e soprattutto estremamente funzionale. È una gran bella realizzazione il nuovo asilo nido di Ziano di Fiemme, inaugurato ieri mattina alle 11, in via Nazionale, alla presenza del sindaco del paese Fabio Vanzetta , accompagnato da tutta la giunta, dell’assessore provinciale Mauro Gilmozzi , dell’ex presidente del Comprensorio Gianni Delladio , del presidente della Comunità di Valle Walter Cappelletto e di quasi tutti i sindaci di Fiemme, con diversi assessori e consiglieri comunali. Tre locali attrezzati per altrettante sezioni, tre laboratori e tre stanze destinate al riposo, oltre alla lavanderia, alla cucina, alla centrale termica, a ripostigli e servizi. Complessivamente circa 1.800 metri cubi di fabbricato su una superficie di 500 metri quadrati (un tempo occupati dalla ex caserma dei vigili del fuoco) e, all’esterno, 750 metri quadrati di cortile e giardino. L’opera, progettata dall’ingegner Luca Masini , direttore della società Sts Trentino engineering di Trento, e realizzata dall’impresa Edilvanzo di Cavalese, ha comportato circa nove mesi di lavoro ed è stata portata a termine lo scorso mese di dicembre. È il primo dei due asili nido previsti in valle di Fiemme. Il secondo, come è noto, sorgerà a Castello, dove i lavori, iniziati da poco, si concluderanno entro il 2010. Complessivamente, la valle potrà disporre di 85 posti, ritenuti più che sufficienti a far fronte alle esigenze del territorio, non dimenticando la presenza, sempre molto apprezzata, del servizio di Tagesmutter. Il costo è stato alla fine di circa 1.200.000 euro (Iva compresa), coperti per 685.000 euro dalla Provincia e per il resto equamente distribuiti, proporzionalmente alla popolazione, tra i Comuni di Ziano, Predazzo, Panchià e Tesero. Gli altri Comuni partecipano alle spese dell’asilo nido di Castello. La gestione delle due strutture (a Ziano si inizierà in aprile) è affidata direttamente al Comprensorio. «Una struttura e un servizio di assoluta qualità ambientale», ha sottolineato il sindaco Vanzetta, visibilmente soddisfatto, per il quale sono stati utilizzati materiali ecocompatibili, all’insegna del massimo risparmio energetico, fibre di legno per le isolazioni, gomma naturale con inserti in fibra di cocco per i pavimenti (riscaldati), accorgimenti antincendio (rilevatori di fumo, vie di fuga e quant’altro), mentre anche gli arredi sono ecosostenibili, privi di collanti e realizzati con giunture a incastro, a garanzia della massima sicurezza. «Il primo passo» ha sottolineato il sindaco, affiancato dal progettista, che a sua volta ha fornito altre indicazioni tecniche, «per un nuovo concetto di operatività sul territorio. Uno sforzo alla fine ben ripagato». «Soddisfazione» ha espresso Gilmozzi «per poter vivere un momento come questo e per veder finalmente realizzato un disegno politico che coinvolge tutta la filiera istituzionale, ponendo la famiglia al centro dell’attenzione dell’ente pubblico». «Fiemme» ha aggiunto «è ormai avviata verso il completamento di un’offerta assolutamente necessaria ed è una gioia veder tutte le amministrazioni riunite in una delle prime opere di vera comunità valligiana». Il parroco don Tullio ha quindi benedetto la costruzione, prima del taglio del nastro e della visita ai locali.MARIO FELICETTI

Questo articolo è già stato letto 3650 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi