Barack Obama vince le elezioni americane. Romney: auguri al presidente.

Da il 7 novembre 2012

“Tutto questo è accaduto grazie a voi: grazie a tutti”. Così Barack Obama ha salutato su Twitter la sua riconferma alla Casa Bianca.
Come sempre, Obama ha firmato i suoi messaggi con il tradizionale acronimo del suo nome ‘Bo’ e subito il suo messaggio è stato ‘ri-twittatto 88mila volte.

Secondo Cnn Romney avrebbe ottebuto più voti: il 51% contro il 48% del presidente democratico.

Ha vinto Obama
L’annuncio delle tv americane, intorno alle 5.10 italiane, della rielezione di Obama è stato accolto da un boato a Chicago, al quartier generale dei democratici dove è atteso il presidente. Migliaia di persone sono esplose in visibilio al McCormick center, con la musica di Twist and Shout.

L’Empire State Building di New York si è illuminato di blu, il colore dei democratici americani, per celebrare la vittoria di Barack Obama. Le luci dell’antenna su cui si arrampicò King Kong nell’omonimo film del 1933 si sono accese grazie ad un accordo tra Cnn e il grattacielo più simbolico di New York.

%name Barack Obama vince le elezioni americane. Romney: auguri al presidente.I media americani sono unanimi nell’assegnare a Barack Obama la vittoria delle presidenziali ma – come accadde a parti invertite nel 2000 con Al Gore e George W. Bush – Mitt Romney avrebbe ottenuto piu’ voti popolari del presidente. Obama, infatti, ha conquistato un numero maggiore di voti (almeno 274 al momento) dei grandi elettori, i delegati che in rappresentanza di ogni singolo Stato lo eleggeranno formalmente il prossimo 17 dicembre. Secondo Cnn Obama avrebbe ottenuto il 48% contro il 51% dello sfidante repubblicano. Nel 2000 Gore perse per i soli 537 voti
della Florida ma aveva avuto oltre mezzo milione di voti in piu’ di Bush jr. A fronte di 50.999.897 voti (48,4%) il candidato democratico ottenne 266 voti contro i 271 di Bush con 50.456.002 voti popolari (47,9%).

%name Barack Obama vince le elezioni americane. Romney: auguri al presidente.Abbacchiati
Shock e morale a terra nel quartier generale di Mitt Romney, sconfitto da Barack Obama alle presidenziali negli Stati Uniti. I collaboratori del repubblicano hanno espresso sconcerto per la grande quantita di Stati americani che hanno deciso di rieleggere il democratico per un secondo mandato. Nel frattempo, i commentatori di Fox news, emittente televisiva storicamente di destra, hanno messo in dubbio i risultati dell’Ohio, Stato che ha determinato il trionfo di Obama. Quando al presentatore Karl Rove F stato chiesto se il voto in Ohio fosse “a posto”, lui ha risposto di no, generando urla di acclamazione al quartier generale di Romney, dove due maxischermi erano appunto sintonizzati su Fox news. ”Penso che questo sia prematuro”, ha detto Rove.

Il Discorso di ringraziamento del presidente Obama Elezioni Presidenziali USA 2012

Questo articolo è già stato letto 2395 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

2 Commenti

  1. cesare

    7 novembre 2012 at 14:01

    Come al solito, gli sconfitti contestano la regolarità delle votazioni, al di fuori delle dichiarazioni di facciata rilasciate. La sconfitta brucia sempre! … E’ duro, evidentemente, perdere, ed ammettere la sconfitta è ancora più arduo!

    Cesare

  2. Michelangelo

    7 novembre 2012 at 18:33

    Chi è rimasto sconfitto, è meglio che riesamini tutti i discorsi fatti e i giudizi espressi non solo sull’avversario ma anche contro chi non intendeva votare per lui. Come si può pensare di vincere propugnando, tra le tante altre, l’idea di privilegiare la classe dei benestanti e di abolire come prima cosa le leggi promosse dal predecessore? Purtroppo, però, in Italia …

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi