Don Luigi Gigi Giovannini lascia e saluta la Parrocchia di Predazzo

Da il 19 settembre 2012
Grazie don Gigi parroco di Predazzo - predazzoblog

Don Luigi Giovannini, per gli amici semplicemente don Gigi, lascerà presto il suo incarico di parroco della Parrocchia di Predazzo per essere trasferito a Rovereto. Lo aveva annunciato lo stesso don Gigi durante gli avvisi alla parrocchia di domenica 24 giugno alla vigilia del suo ennesimo viaggio a Taizè, essendo, ormai da diversi anni, l’accompagnatore “ufficiale” e responsabile di questa esperienza con i giovani di tutto il Trentino. (Testimonianza di Sara)

Durante l’estate ha poi organizzato e accompagnato come sempre centinaia di ragazzi della parrocchia di Predazzo ai campi estivi di S. Giuliana, mentre alcuni sacerdoti brasiliani lo hanno sostituito in Parrocchia.

Don Gigi era arrivato a Predazzo il 26 settembre 2004 a distanza di un mese dalla partenza di don Guido Corradini, che fu parroco di Predazzo per ben 19 anni, e che venne poi trasferito a Civezzano dove si trova tutt’ora come parroco.

predazzo don guido corradini e don gigi giovannini 14 luglio 2004 by predazzoblog Don Luigi Gigi Giovannini lascia e saluta la Parrocchia di Predazzo

Don Gigi nasce a Tione di Trento (TN) nel 1965. Vive il periodo giovanile a Daone. Dopo gli studi al Liceo Classico “Giovanni Prati” di Trento, si prepara per il cammino verso il sacerdozio. L’ordinazione presbiterale avviene a Trento il 26 giugno 1990. Diviene vice parrocco di Arco dal 1990 al 1996, poi consegue la specializzazione in diritto canonico presso l’Università Gregoriana a Roma. (1996-1998). Rientra a Trento e viene nominato vice parroco nella Parrocchia di S. Carlo Borromeo a Trento e insegnante di religione al Liceo Classico “Giovanni Prati” di Trento. E’ proprio alla fine degli anni ’90 che , prendendo il “testimone” da Don Gianfranco Corradi, promuoverà diverse attività rivolte ai giovani studenti quali incontri settimanali al giovedì, gli indimenticabili Campeggi Estivi in Val Brenta (S. Antonio di Mavignola) e le settimane a Taizè (Francia).

Il 26 settembre 2004 diventa Parroco di Predazzo dove svolge il suo ministero sacerdotale fino al 23 settembre 2012, per essere quindi trasferito a Rovereto.
predazzo ingresso don luigi giovannini 26.9.2004 by predazzoblog 1024x587 Don Luigi Gigi Giovannini lascia e saluta la Parrocchia di Predazzo
A Predazzo don Gigi ha lasciato il segno, operando in maniera semplice e profonda, aiutando tutti, con discrezione e mitezza, coinvolgendo e trascinando soprattutto  giovani e ragazzi in esperienze belle e costruttive per il loro futuro.
Molti di loro lo ricordano appena arrivato a Predazzo accompagnato da alcuni simpatici animali di peluche che dialogavano con lui, animati dal suo stesso braccio e dalla sua voce, che utilizzava per trasmettere ai più piccoli  il messaggio evangelico.
Tutti ricorderanno le prime omelie di don Gigi, estremamente semplici, incisive e soprattutto.. corte!
Non riusciremo ovviamente a raccontare tutte le  iniziative e proposte (qualcuna si trova negli avvisi parrocchiali) che don Gigi ha promosso in questi 8 anni per il bene dei suoi parrocchiani e dell’intera comunità di Predazzo.
All’inizio di questa ultima estate 2012  si è anche concretizzato uno dei suoi sogni, cioè l’inaugurazione della ristrutturata Casa Maria Immacolata, la grande e vecchia casa di 5 piani dietro la Chiesa che fu oratorio femminile ed ora, completamente rinnovata,  è in grado di ospitare gruppi, campi scuola e incontri nei luminosi locali, essendo dotata di cucina, stanze per dormire, sale riunioni, cappella  e  di tutto il necessario per questo tipo di esperienze . In questo periodo poi è stato completamente rifatto anche il campo da calcio dell’Oratorio, con la realizzazione di 2 campetti da calcio, 1 da pallavolo e 1 da basket , i cui lavori termineranno a breve.
Ma ora  facciamo un salto indietro nel tempo e vediamo alcune immagini esclusive dell’ingresso di don Gigi a Predazzo. Sono le ore 16.36 del 26 settembre 2004
Otto anni sono davvero volati e noi tutti vorremmo tenere ancora per tanto tempo il nostro amato parroco don Gigi.
Ci mancheranno tante cose di lui ma saremmo degli egoisti se non lo lasciassimo seguire la nuova strada che il Signore gli ha indicato per svolgere ancora il suo ministero di sacerdote tra le pecorelle del Suo ovile.
L’intera comunità di Predazzo vuole ringraziare di tutto cuore il suo parroco don Gigi Giovannini, che nella sua umiltà ha voluto evitare feste e clamori ufficiali, ma ha desiderato tanto salutare i suoi amati parrocchiani in semplicità e verità, tutti riuniti attorno alla vera ed unica mensa, quella Eucaristica, della quale è stato servitore buono e fedele, oltre che testimone, a Predazzo per ben otto anni.
Appuntamento quindi per DOMENICA 23 SETTEMBRE alla S.Messa delle ore 10.00 per stringerci in preghiera attorno a lui, per esprimere tutti insieme una lode ed un grande grazie al Signore per averci fatto questo dono.
Subito dopo ci sarà un rinfresco nel piazzale della Casa Maria Immacolata per una stretta di mano e per dire tutti insieme: GRAZIE DON GIGI!!
avviso messa saluto don gigi Don Luigi Gigi Giovannini lascia e saluta la Parrocchia di Predazzo
Grazie don Gigi parroco di Predazzo predazzoblog 715x1024 Don Luigi Gigi Giovannini lascia e saluta la Parrocchia di Predazzo
Chi lo desidera può lasciare qui sotto un messaggio di saluto per don Gigi che poi stamperemo e consegneremo a lui . Grazie!

Questo articolo è già stato letto 4590 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

4 Commenti

  1. luciana

    19 settembre 2012 at 15:41

    un grazie particolare” a Don Gigi che, con la sua semplicità e umiltà, è stato
    per me fonte di crescita e di esempio da seguire.

  2. cesare

    20 settembre 2012 at 09:31

    La vita di un sacerdote è fatta così, arriva un giorno, come parroco nella sua nuova Parrocchia, accolto dalla festa di tutta la borgata, e riparte poi, dopo un tempo più o meno lungo, verso altra meta, per altra missione. Un passaggio dunque, più o meno lungo, per poi lasciar posto al successore. La permanenza a Predazzo di Don Luigi Giovanninii, è stata costellata di impegni su vari fronti. Per tutti una parola, un interessamento, un intervento, con disponibilità spirituale e di conforto. Un parroco lascia sempre dei segni, più o meno forti, raccogliendo eredità spesso pesanti, che cercherà di completare e risolvere, durante il suo mandato. La sua figura, quella di un pastore, alla testa di un gregge, con pecorelle più vicine, ed altre più sparse o randage.
    Don Gigi sta per lasciare Predazzo, dopo otto anni di permanenza. Il solo fatto di essere chiamato “Gigi”, significa la simpatia che ha saputo meritare da tutti, con la sua figura semplice e riservata, quel suo aspetto affabile ed accogliente verso chiunque. I giovani sono stati sicuramente quelli verso i quali più si è prodigato, con la vicinanza, il consiglio, la capacità organizzativa, quella capace di fare gruppo ed armonia. Ed è stato giiusto così, perché i giovani hanno bisogno più di tutti di essere seguiti, consigliati, guidati, formati, nella loro crescita umana e cristiana. Come ultime significative e fattive opere di Don Gigi, quelle già più sopra ricordate da Mauro: la ristrutturazione della Casa Maria Immacolata, e quella del nuovo spazio sportivo dell’Oratorio, non solo ora dedicato al calcio, ma anche ad altri sport, che, specie negli ultimi tempi, hanno preso piede e consensi, come pallavolo e basket.
    La mia voce, forse, è la meno adatta per descrivere la figura di Don Gigi. Lo conoscevo, sul posto, solo marginalmente, più per sentito dire, essendo io presente a Predazzo solamente per due mesi d’estate, proprio quelli in cui lui da Predazzo è assente, per operare nei Campeggi estivi giovanili sul Brenta, ed a Taizè. Ma proprio per questo, il mio dire di lui è attendibile, in quanto ho sentito parlare la gente, raccogliendone i pensieri, nella positività degli stessi, tutti concordi verso la sua figura, nella bontà, nella disponibiltà, nell’ascolto di chiunque, nel suo sorriso, nella sua semplicità, tutti suoi punti di forza. Capisco, così, come Predazzo desideri salutarlo, esprimendogli il proprio grazie per tutto quello che lui, per il predetto centro, ha fatto, per l’opera pastorale condotta, con quella umiltà ed accoglienza che l’hanno sempre contraddistinto durante la sua permanenza sul posto.
    Altri, se vorranno, sapranno, più compiutamente di me, lasciare una nota, citando pure, magari, episodi che, anche se anonimi, potranno meglio dire di lui.
    Grazie, dunque, a don Gigi, ed un augurio sincero, per portare nella nuova sede di Rovereto, dove è stato trasferito, le stesse qualità e doti, dimostrate nei suoi otto anni predazzani.
    La vita di un sacerdote è fatta così, arriva un giorno, e riparte poi, dopo un tempo più o meno lungo, verso altra meta, per altra missione. Auguri sinceri, Don Gigi!

  3. Andrea

    24 settembre 2012 at 21:02

    A che ora è la Santa Messa per l’ingresso del nuovo Parroco, Don Giorgio Broilo?

  4. maria alessandra saccol

    30 settembre 2012 at 19:36

    Caro don Gigi sono una tua parrochiana in trasferta! No in realtà acquisita in quanto sono di Ravenna. Ho una casa a Predazzo dal lontano 1980 e da sempre con la mia famiglia abbiamo frequentato la chiesa di Predazzo e nie limiti del possibile la vita della parrocchia. Io come responsabile di un gruppo di Taizè nella mia città ho avuto la gioia di condividere con te ed i tuoi ragazzi anche alcuni momenti di preghiera a Predazzo e nella Comunità francese. Ti ringrazio per la gentilezza e la dedizione che hai sempre avuto con noi “parrocchani saltuari”: Con la mia famiglia continueremo ad accompagnarti nei tuoi nuovi incarichi pregando per te e per le persone che incontrerai. Sperando di ritrovarci un giorno…magari a una preghiera di Taizè…ti auguro buon lavoro…sempre nella vigna del Signore! Con affetto Alessandra SAccol e famiglia

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi