Le foto della FIS Summer Grand Prix di Predazzo

Da il 30 agosto 2012

Pubblichiamo la splendida  FOTOGALLERY by Piazzi G. Elvis della FIS Summer Grand Prix che si è svolta ieri a Predazzo in Valle di Fiemme:  CLICCA QUI

Il norvegese recupera oltre 20 posizioni e vince la tappa trentina di Summer Grand Prix Gli austriaci Stecher e Gruber chiudono in seconda e terza posizione

L’altoatesino Samuel Costa è il migliore degli italiani al 27° posto

Nuovo successo per la Val di Fiemme in attesa dei Campionati del Mondo 2013

predazzo fis summer gran prix voli skiroll 30.8.2012 ph piazzi G. elvis predazzoblog25 150x150  Le foto della FIS Summer Grand Prix di PredazzoLa Combinata Nordica in Val di Fiemme (TN) parla con chiaro accento norvegese. Magnus Moan ha vinto oggi la tappa italiana della Coppa del Mondo di combinata nordica estiva – FIS Summer Grand Prix e lo ha fatto alla…grande. D’altra parte quel “grande” ce l’ha nel nome Moan, e dopo aver chiuso la prova di salto oltre la ventesima piazza, il combinatista scandinavo ha tirato fuori dal repertorio una gara maestosa con gli ski-roll, recuperando 1’16” dal leader della generale Bernhard Gruber, primo dal trampolino ma terzo alla fine. In seconda posizione è finito l’altro austriaco Mario Stecher, anche lui bravo a risalire dalla 19.a piazza al secondo gradino del podio.

La giornata di Coppa si era aperta questa mattina con i 50 combinatisti schierati al trampolino iridato di Predazzo, e il primo a mettersi in risalto è stato il giapponese Yoshito Watabe (già vincitore del Provisional Round di ieri), che con 128 metri di volo ha strappato l’applauso del buon pubblico presente allo stadio. Watabe è riuscito a mantenere la testa di gara fino alla discesa del francese Maxime Laheurte, che con uno stile impeccabile e 127,5 metri di salto ha potuto gioire di una prima posizione che nemmeno il connazionale oro olimpico di Vancouver Jason Lamy-Chappuis e il missile nipponico Akito Watabe sono poi riusciti ad intaccare. L’ultimo al cancelletto è stato il leader di Coppa Bernhard Gruber e l’austriaco ha subito messo in chiaro le proprie intenzioni con un volo di 129 metri, il secondo picco di velocità di giornata a 96,2 km/h e il miglior punteggio assoluto, che gli ha permesso di scattare davanti a tutti nella gara di skiroll del pomeriggio.

E sull’asfalto di Predazzo, con un’affluenza di spettatori degna di una grande Coppa del Mondo, Gruber ha subito cercato il ritmo giusto, ma i francesi Lamy-Chappuis e Laheurte non gli hanno mai concesso troppa iniziativa e le prime due tornate (delle quattro complessive previste) hanno visto il trio austro-francese comandare la gara con relativa tranquillità, ma sempre insieme.

A metà del terzo giro qualcosa è cominciato ad incepparsi nelle gambe dei transalpini, e poco più avanti anche in quelle di Gruber che comunque è riuscito a rimanere in scia della furia Moan, al quale si erano nel frattempo accodati con successo Stecher e i due tedeschi Rydzek e Frenzel. La campanella dell’ultimo giro vedeva Rydzek trainare il terzetto composto da Moan, Stecher e Gruber, mentre francesi e giapponesi vedevano incrementare il proprio svantaggio dalla testa della corsa. Negli ultimi mille metri Moan ha inserito il turbo e solo Stecher è riuscito a tenere botta, fino alla volata conclusiva in cui il ventinovenne norvegese ha piazzato la zampata vincente.

“Il salto di stamattina non è andato per nulla come avrei voluto”, ha commentato il vincitore al traguardo, “però la combinata è anche questo, puoi riprenderti nella seconda gara e magari andare anche a vincere come è successo a me oggi. Non bisogna mai mollare e personalmente non ho mai mollato.”

Il migliore italiano sul traguardo di Predazzo è stato Samuel Costa (27°), seguito da Giuseppe Michielli (30°) e Manuel Maierhofer (43°).

Nella generale di Coppa del Mondo di combinata nordica estiva Bernhard Gruber rimane saldamente in testa con 405 punti verso le ultime due prove di venerdì e sabato nella tedesca Oberhof. In seconda posizione c’è l’americano Todd Lodwick (oggi assente) e terzo segue il giapponese Akito Watabe (oggi solo 24°).

L’evento odierno era l’ultimo di spessore mondiale per il comitato Nordic Ski Fiemme, che guarda ora al mese di gennaio quando ritornerà il Tour de Ski di Coppa del Mondo. Dal 20 febbraio sarà poi la volta dei Campionati del Mondo di Sci Nordico 2013 e la vallata dolomitica sarà ancora una volta caput mundi dello sci nordico mondiale. Info: www.fiemme2013.com

VAI ALLA  FOTOGALLERY

Questo articolo è già stato letto 3151 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi