Predazzo 1.018.000 euro per lavori da attivare entro luglio

Da il 2 marzo 2009

%name Predazzo 1.018.000 euro per lavori da attivare entro luglioPREDAZZO – La giunta comunale di Predazzo ha definito la serie di interventi da effettuare nell’ambito del piano anticrisi avviato dalla Provincia, con lo stanziamento di 80 milioni di euro a favore dei Comuni trentini, ai quali se ne aggiungono altri 20 da parte degli stessi Comuni. A Predazzo, come ha confermato il sindaco Silvano Longo, sono destinati 1.018.000 euro, in base ai criteri di assegnazione del budget. Entro luglio, dovranno essere attivati i cantieri e quindi si dovrà dare il via ai lavori, dopo che l’ufficio tecnico comunale ha provveduto alla predisposizione, in tempi record, dei relativi progetti ed istruito le pratiche. Gli interventi, nel dettaglio, riguardano la realizzazione di una nuova recinzione in legno lungo il rio Gardonè, il rifacimento della segnaletica verticale nella zona artigianale, una nuova recinzione lungo la passeggiata del torrente Travignolo, nei pressi della piscina, la pavimentazione in asfalto del piazzale antistante la stessa piscina, con la sistemazione dell’intera area mediante la realizzazione di nuovi spazi a verde, l’asfaltatura dell’area dell’ex pattinaggio in via Marconi, la sistemazione delle passeggiate di Predazzo e Bellamonte, con la posa di panchine, la manutenzione straordinaria del sentiero compreso tra la strada di Valmaggiore e la passeggiata della Cascata, l’installazione di circa dieci archi in legno contenenti le indicazioni delle strutture turistiche, commerciali e produttive del paese e della frazione, la manutenzione della «Strada di Lusia», della «Strada della Fessuraccia» e della «Strada di Viezena», la manutenzione straordinaria del minigolf. E ancora il rifacimento del parapetto in legno lungo le rampe di scale dei primi due piani del municipio, la messa in sicurezza del versante roccioso sovrastante la passeggiata dei Rododendri, l’installazione di una nuova scultura in bronzo, all’interno della fontana che si trova nel giardino compreso tra la chiesa parrocchiale e la strada 48, la ristrutturazione (finalmente, dopo nove anni che se ne parla) dell’appartamento presso le scuole elementari, la sistemazione del parcheggio antistante il parco minigolf, l’installazione di una barriera stradale in misto legno/metallo nel tratto di via Ischion, tra Via Fiamme Gialle e Via Monte Mulat, e di un’altra barriera analoga lungo la strada del «Miola», fino all’omonimo ristorante tipico. Infine sono previste una serie di progettazioni. Nell’ambito delle verifiche chieste dalla Giunta Provinciale su interventi eventualmente sospesi (e quindi su possibili contributi inutilizzati), il Comune ha confermato il prossimo avvio dei lavori del primo e secondo stralcio del secondo lotto della fognatura, appaltati rispettivamente alla ditta Misconel di Cavalese (i lavori interessano tutta la zona del paese in sinistra Travignolo) ed alla impresa Menale Carbone Costruzioni Srl di Caserta (si tratta del completamento dell’impianto fognario nella parte vecchia dell’abitato ed in alcune altre zone periferiche, oltre che a Bellamonte). I costi sono rispettivamente di 3.145.000 e di 4.386.000 euro. La Provincia interviene con 2.500.000 e 3.509.000 euro. I lavori inizieranno in primavera. 

Mario Felicetti
 

Questo articolo è già stato letto 1910 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi