Il bambino portato via dalla polizia durante la scuola – il video

Da il 11 ottobre 2012

La trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?” ha mostrato il filmato dell’azione delle forze dell’ordine in una scuola elementare dell’Alta Padovana: dieci anni, con i genitori separati, doveva essere trasferito in una struttura protetta su ordine del giudice. Il video ha scatenato una serie di polemiche a causa dell’azione di forza con cui gli agenti di polizia hanno prelevato un bambino a scuola. La decisione del giudice è stata di sottrarlo alla potestà di entrambi i genitori, ma il bimbo di 10 anni ha opposto resistenza, perché vorrebbe restare con la madre. L’intervento degli agenti è stato deciso: hanno dovuto prelevare il bambino che si divincolava, cercando di scappare. La zia del bambino  ha ripreso la scena e ha inviato il video alla trasmissione televisiva della Rai.

il video integrale  http://youtu.be/RwIsshGOXhM

Articolo in progressione qui:

%name Il bambino portato via dalla polizia durante la scuola   il video

Questo articolo è già stato letto 2229 volte!

Commenti

commenti

About PredazzoBlog.it

Un Commento

  1. corrado

    12 ottobre 2012 at 13:37

    Non prendiamocela sempre con le forze dell’ordine che, in questo caso, come in tanti altri, eseguono ordini ricevuti da chi poi magari non risponde delle conseguenze !! In questo caso prendiamocela con il giudice che – senza nemmeno aver conosciuto il bambino di persona e solo aver consultato il C.T.U. ( che ha diagnosticato una presunta p.a.s.)- ha impartito un ordine al quale non si da esecuzione nemmeno nei confronti dei delinquenti più spietati !! (sic !)

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi