La Regola Feudale di Predazzo autorizza la nuova pista da sci «Torre di Pisa»

Da il 15 marzo 2009

 CasaRegola La Regola Feudale di Predazzo autorizza la nuova pista da sci «Torre di Pisa»PREDAZZO – Consiglio di amministrazione in un’ora insolita, alle 18, giovedì pomeriggio per la Regola Feudale di Predazzo, con approvazione rapida di tutti gli argomenti all’ordine del giorno, esauriti in poco più di un’ora. In apertura, sono stati iscritti nel Libro Matricola tre nuovi «Vicini», Carlo Dellasega, Verginio e Renato Gabrielli. È stato quindi deliberato di accogliere (pur con molte perplessità sotto il profilo urbanistico) la domanda della Wind per l’installazione di un nuovo palo alto 13 metri nella zona del Passo Feudo, con alla base una baracca in legno per il deposito delle attrezzature, da utilizzare come ponte radio. L’affitto è stato fissato in 5.000 euro all’anno. Un’altra decisione importante ha riguardato l’autorizzazione definitiva alla società Latemar 2200 per la realizzazione della nuova pista di sci «Torre di Pisa», nella zona sopra «Gardonè». Già la Forestale ha chiesto un deposito cauzionale di 75.000 euro ed altri 4.500 euro da versare per il rimboschimento dell’area interessata, con la riduzione degli scavi nella parte finale della pista e lungo il versante boscato. Il consiglio della Regola, dal canto suo, ha imposto altre prescrizioni, tra le quali il mantenimento della teleferica verso il rifugio Torre d Pisa, il ripristino e la sistemazione di strade eventualmente danneggiate, il risarcimento, con messa a dimora, di 5.000 piantine. Su richiesta della «Malghe e Pascoli», dovranno essere inoltre garantiti i passaggi del bestiame per il pascolo ed i lavori non dovranno iniziare prima della conclusione della stagione dell’alpeggio. La Regola ha anche chiesto una fidejussione bancaria di 30.000 euro ed il versamento, una tantum, di 15.000 euro prima dell’inizio dei lavori, fissando in 0,10 euro a metro quadrato per la pista e in 1 euro a metro lineare per le condutture, il canone annuo di affitto. Altre delibere hanno riguardato la permuta di due porzioni edificiali a «Vardabe» con 2.198 metri quadrati di terreno dell’Ente ed il versamento di un conguaglio di 3.000 euro da parte di Paolo Morandini e la vendita di 917 metri quadrati a Mezzavalle alla ditta Cristoforetti Spa al prezzo di 98 euro al metro (totale 90.846 euro). Per quanto riguarda i lavori sugli immobili, è stato affidato alla ditta Marco Felicetti Strutture di Moena il lavoro di rifacimento del tetto in «scandole» su una porzione edificiale a «Vardabe»; sono iniziati i lavori relativi al completamento della strada di «Cògol» ed è stato spedito alle ditte interessate il computo metrico per le opere murarie ed i lavori di carpentiere e lattoniere presso il «Maso delle Coste». Dovranno presentare un’offerta entro il 2 aprile. Per la tinteggiatura esterna della casa della sede, è stato, infine, confermato il contributo di 9.065 euro da parte del Comprensorio di Fiemme.

 Mario Felicetti

Questo articolo è già stato letto 2887 volte!

Commenti

commenti

About mauro morandini

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi